CLINICHE PRIVATE
(CON ASSISTENZA AL PARTO)

POLIZZA RESPONSABILITÁ CIVILE

Attraverso la copertura di RCT/O viene coperta:

  • la responsabilità civile ai sensi di legge del Contraente/Assicurato e degli altri soggetti assicurati, derivante dallo svolgimento delle attività descritte nel questionario assuntivo che abbiano causato a terzi un danno; tale operatività è rivolta a tutto il personale sia esso dipendente o in libera professione.
  • la responsabilità civile ai sensi di legge del Contraente/Assicurato per gli infortuni sofferti dai Prestatori di Lavoro (RCO) addetti alle attività per le quali è prestata l’assicurazione, nonché il Risarcimento dei Danni ai soggetti di cui sopra per morte e lesioni personali dai quali sia derivata invalidità permanente.

La polizza viene prestata nella forma “Claims Made”
La copertura delle Richieste di Risarcimento pervenute nel corso del periodo di operatività dell’assicurazione per fatti, atti ed omissioni avvenuti nel corso di polizza o nel periodo di Retroattività indicato in polizza (di norma 10 anni come previsto dalla Legge).

Chi è il personale che viene assicurato? Il personale è suddiviso in:

  • Direttore (laureato in medicina o biologia o chimica)
  • Collaboratori
  • Medici
  • Personale sanitario non medico
  • Tecnici di laboratorio
  • Tecnici di radiologia
  • Personale amministrativo

Quale attività viene assicurata?
Con il termine Clinica Private si intendono tutte quelle strutture dotate di personale ed attrezzature idonee a garantire la fattibilità di attività mediche di carattere invasivo e non, ivi comprese le attività chirurgiche tutte.

Quando si parla di Clinica, si intende un ambiente complesso in cui esiste una suddivisione del lavoro, dell’organizzazione e la presenza di più professionisti che possono operare in qualità di dipendenti della struttura o in libera professione. In quest’ultimo caso occorre distinguere le fattispecie in cui i professionisti stipulano un contratto diretto con il paziente (emettendo un documento fiscale indipendente dalla struttura) ed i casi in cui il rapporto contrattuale è instaurato tra il paziente e la struttura che si avvale dei professionisti nell’espletamento dei servizi. La polizza stipulata dalla struttura opera esclusivamente in questo secondo caso; nel primo caso invece occorrerà che i singoli professionisti stipulino a proprie spese coperture di Rc Professionale propria.

Al fine di poter valorare correttamente i rischi è necessario disporre di una corretta indicazione delle settorialità sopra indicate, nonché dell’indicazione delle prestazioni effettivamente svolte sia in termini di visite sia in termini di attività chirurgiche laddove le stesse vengano svolte. È inoltre importante fornire un quadro generico della struttura in relazione al numero di interventi effettuati ed al numero di posto letto.

Poiché questa tipologia di strutture prevede anche l’attività di assistenza al parto è necessario fornire indicazioni precise anche sul numero di parti, se naturali o cesarei, numero di nati con handicap, soggetti nati morti, numero di soggetti nati con tasso di Apgar inferiore a 6, numero di soggetti indirizzati ad unità di terapia infantile o terapia intensiva neonatale.

Infine, non meno importante, laddove la struttura sia stata coinvolta in sinistri riferiti a richieste di risarcimento da parte di terzi, è indispensabile fornire un quadro esaustivo delle informazioni relative a tali sinistri (data evento, data richiesta di risarcimento, descrizione dell’evento, importo riservato, importo liquidato e stato del sinistro) Al fine di consentire la corretta valutazione da parte delle Compagnie tali informazioni dovranno essere contenute in file Excel sulla base dei modelli forniti da Assimedici.